Area riservata

Cerca per azienda o per settore merceologico

sei in Home » Press » Comunicati stampa » Intesa Sanpaolo entra nel capitale del CISFI, la holding di controllo di Interporto Campano

Intesa Sanpaolo entra nel capitale del CISFI, la holding di controllo di Interporto Campano

Cisfi, holding di controllo di Interporto Campano, presieduta da Gianni Cacace comunica che in relazione all’aumento di capitale in corso, funzionale all’implementazione delle linee guida strategiche e a cogliere ulteriori opportunità offerte dal mercato, Intesa Sanpaolo attraverso la controllata IMI Investimenti, ha investito 10 milioni di Euro nel capitale sociale di CISFI mediante sottoscrizione di una quota, sulla base del capitale sociale versato al 31.12.2010, di circa il 7% e che potrà ridursi per effetto di eventuali ulteriori sottoscrizioni da parte di altri soci.

L’investimento in Cisfi rappresenta la volontà di Intesa Sanpaolo di voler sostenere e accompagnare la società durante le fasi di crescita e sviluppo che nei prossimi mesi saranno messe in atto per consolidarne la posizione nel mercato di riferimento. Obiettivi che la società potrà raggiungere anche grazie allo stretto rapporto di collaborazione professionale in essere con il Banco di Napoli, la banca di riferimento del Gruppo Intesa Sanpaolo nel Mezzogiorno, uno tra i principali finanziatori dell’operazione.

Il Gruppo Cisfi è una realtà articolata la cui attività si sviluppa nell’ambito del Distretto CIS Interporto di Nola. Il Distretto è un esempio unico, a livello nazionale, di filiera integrata verticalmente tra un sistema logistico, intermodale, un centro di distribuzione all’ingrosso ed un centro commerciale di servizi.  Attualmente il Distretto comprende circa 1.000 aziende e si estende su una superficie totale, includendo anche la parte di pertinenza di CIS, azionista di Cisfi, di circa 3,3 milioni di mq (4,5 milioni di mq al termine del progetto di ampliamento in fare di realizzazione).

Il modello di business individuato dal Gruppo CISFI - Interporto Campano prevede due principali linee strategiche di sviluppo: favorire la crescita di un’impresa ferroviaria privata, puntando a raggiungere un ruolo leader nel settore del trasporto ferroviario cargo combinato e valorizzare l’infrastruttura interportuale, attraverso l’ulteriore sviluppo degli spazi e dei servizi terminalistici. A partire dal febbraio 2009, a seguito della costituzione della società Interporto Servizi Cargo S.p.A., società interamente controllata da Interporto Campano e all’ottenimento della licenza di impresa ferroviaria, la società ha avviato il “Progetto Cargo” con l’obiettivo di diventare un operatore leader nel settore del trasporto combinato anche mediante treni di proprietà.

Secondo Giovanni Punzo, Presidente del Gruppo CIS-Interporto Campano, "l’ingresso di Intesa Sanpaolo nella holding del gruppo, conferma le notevoli potenzialità del Mezzogiorno, che in questo caso uno dei principali Istituti bancari italiani ha saputo cogliere, nel settore delle infrastrutture e della logistica. Ma è anche il segnale di una condivisione piena dei progetti di crescita del sistema imprenditoriale del Distretto CIS – Interporto Campano. Il nostro impegno è quello  di continuare ad investire, come del resto abbiamo fatto ininterrottamente per 11 anni”.

Interporto Campano, controllato da Cisfi al 62,3%, ha iniziato la propria attività operativa nel 1999 e costituisce una delle più grandi piattaforme intermodali italiane  (stradale, ferroviario, marittimo e aereo). La struttura ospita e fornisce servizi a circa 200 operatori, fra cui di recente l’impianto di manutenzione treni della società NTV e numerose piattaforme logistiche, tra le quali,  Fiat Auto, Msc Crociere e Kimbo. Quale principale operatore della rete interportuale italiana, Interporto Campano, ha una superficie attuale di circa 2 milioni di mq che diventeranno 3 al termine del progetto di ampliamento in fase di realizzazione. Conta un volume di merci movimentate pari a 5 milioni di tonnellate ed un valore della produzione superiore ai 100 milioni nel 2010 che lo pone al primo posto per fatturato tra gli Interporti italiani.

 

Contatti:
Ufficio Stampa CIS-Interporto Campano
081 3133000-13   press@interportocampano.it; d.trosino@interportocampano.it